Libertà dall’incubo della prova costume che, ogni anno, ci prende quando arriva l’estate!
Se c’è una cosa a cui, nemmeno la donna più bella, giovane e magra, si sottrae, è proprio la prova del costume dell’anno passato. Tutte li, davanti ad uno specchio a tutta altezza che mostra impietoso i punti in cui il costume stringe, mettendo in evidenza quel rotolino in più, regalo di qualche sgarro a tavola durante l’inverno e, ammettiamolo, della nostra pigrizia.
C’è del masochismo in tutto ciò, diciamocelo, ma c’è anche, purtroppo, una visione della donna (della quale siamo un po’ colpevoli anche noi) che ci vuole ancora tutte uniformate ad un modello di bellezza assolutamente irreale.
Se abbiamo superato i 50, poi, ancora peggio.

La prova è con noi stesse

Perché, in realtà, siamo noi le giudici più impietose: e, allora, il primo passo è quello di cominciare un percorso di accettazione totale e consapevole di sé, che è salutare intraprendere quando, ci rendiamo conto di non riconoscerci più, fuori e, soprattutto, dentro.

Siamo fortunate:abbiamo tanti aiuti a disposizione

La consulenza d’immagine, per esempio, ci aiuta e tanto, perché, non è solo un modo per imparare a vestirci, ma, è un vero e proprio trampolino che ci fa arrivare al nostro vero “io”.
La scelta del costume giusto: anche imparare a scegliere il modello giusto di costume aiuta nel percorso di nuova autostima. Inutile fissarsi sul bikini minimo o l’intero scollatissimo che indossavamo trent’anni fa, nelle nuove collezioni c’è un’infinità di modelli e colori splendidi adatti ad ogni forma del corpo e, la scelta, con tutti i negozi online e le piattaforme e-commerce, è davvero vastissima.
libertà dalla prova costume

Troppo complicato dici? Niente panico ecco qualche consiglio “giusto”

Seno importante? Brassière o intero incrociato
Il segreto, per chi ha un seno abbondante, è, scegliere un modello il cui taglio si adatti bene alla linea del seno stesso. La soluzione migliore: un corpino a brassiere o allacciato dietro il collo. Attenzione che, quest’ultimo, deve essere regolabile, mai fisso. Le spalline devono essere larghe per sostenere il seno senza creare antiestetici (e dolorosi!) “solchi” sulla pelle.
Riguardo il costume intero, invece, il must è quello con scollo ad incrocio o a “V” profonda.
Fianchi generosi? Bikini “furbo” e intero sgambato
Esiste un bikini “furbo”? Certo che si, è quello che mette in risalto il seno (che spesso le donne “pera” hanno medio/piccolo) con fiocchi o ruches e minimizza i fianchi con uno slip alto e scuro.
L’intero invece deve essere leggermente sgambato per slanciare e con corpino chiaro/ parte inferiore scura.
Tutta “curvy”? Bikini con slip alto o intero fasciante
IL trucco sta nell’individuare il proprio punto di forza e scegliere il costume che lo metta in evidenza.
Il modello di riferimento è l’intero fasciante, magari con i lati in un colore più chiaro, o il bikini con reggiseno sagomato e lo slip alto

Libertà dall’incubo della prova costume. Godiamoci l’estate.

I brand dove trovare i costumi più belli e donanti sono: Triumph, Lovable, Amarea, Swimsuit For All, Magic Mare, Marina Rinaldi.
Un e- commerce con costumi scicchissimi è Net-à-Porter ( netaporter)
E adesso, godiamoci la libertà dall’incubo della prova costume e, approfittiamo di sole, mare e vacanze, con tutta la bellezza della nostra età!
Alla prossima

Maria
50&oltre