Hai mai pensato che, il posto da cui provieni, influenza la tua visione del mondo?
Avresti mai immaginato che, la tua religione, la tua formazione, il modo in cui sei cresciuta, l’ambiente in cui vivi, e in cui hai vissuto, condizionano il modo in cui guardi e conduci la tua esistenza?

Quello che non avresti mai immaginato

In questo periodo sto lavorando ad un progetto sulla menopausa e sto leggendo tantissimi articoli scientifici che evidenziano l’importanza di elementi che, di solito, non vengono associati spontaneamente a questo evento.

È dimostrato che fattori psicologici, sociali, culturali, ma anche il grado di istruzione e lo status economico influiscono sulla percezione di questa transizione fisiologica.

Il vivere in un ambiente fortemente caratterizzato o carente, l’aver ricevuto un tipo di educazione o esserne stata privata, sperimentare la libertà – acquisita o negata- di parlare di certi temi, avere la possibilità di esprimere i propri bisogni e le proprie necessità o viverli in solitudine.

Questi aspetti, che siano l’esito di insegnamenti e regole esplicite, o più spesso implicite, pesano sensibilmente sul vissuto delle donne in menopausa, ed è bene che esse se ne rendano conto per attraversarla al meglio.

Necessario ampliare la propria consapevolezza

Per capire quanto, la società e la cultura in cui si è calati, permei la visione delle esperienze vissute, anche quelle che riguardano il corpo e la salute, è necessario ampliare la propria consapevolezza, conoscere e cercare informazioni corrette, sapere significa comprendere e comprendere significa avere la possibilità di scegliere come vivere.

Esperienza soggettiva

Se da un lato è innegabile la possibilità che ci siano dei disagi fisici, dall’altro è essenziale specificare che l’esperienza della menopausa è assolutamente soggettiva e moltissime donne ne vivono i diversi passaggi senza sintomi o disturbi seri.

Gli studiosi, infatti, concordano che la personalità in primo luogo insieme a molti altri fattori come quelli già citati, ne influenzano il vissuto e la percezione che ogni singola persona ha.

E per la sessualità?

Questo vale anche per la sessualità, è facilmente immaginabile, difatti, il legame che unisce queste due dimensioni integrate tra loro. Per esempio è stato dimostrato che, di per sé, la menopausa non prevede necessariamente un grosso stravolgimento nella vita di una donna, ma ha un effetto amplificatore laddove sono già presenti disagi inerenti la vita sessuale, facendo, molto spesso, allontanare definitivamente la persona da qualsiasi forma di intimità.

E tu che periodo della tua vita fisiologica e sessuale stai attraversando?
Come lo stai trascorrendo?
Ti stai lasciando vivere oppure scegli e sei consapevole?

Claudia – Il Punto C