Profumo di zenzero e cannella nell’aria: Natale si sta avvicinando. Certo quello di quest’anno è fatto a modo suo, è forse più cupo e solitario ma lo immagino anche più luminoso e profumato.
Meno pretenzioso, più vero e intimo.

Tanto che anche io, notoriamente cinica e poco propensa alle abitudini del periodo mi sono lasciata andare a decorazioni casalinghe per addobbare casa e ho pestato i piedi per avere una cavolo di luce colorata fuori dalla finestra.
Sia mai che Babbo Natale passi oltre il mio portone perché poco illuminato.

Va bene dai, Babbo Natale per quelli che hanno già compiuto i sei anni è solo frutto della fantasia, lo so ma per una volta lasciatemi fare la romantica.

Sarà colpa di tutta quella cannella che metto nella frutta della colazione del mattino, sarà per l’età che mi ha sorpreso essere più accondiscendente o per chissà quale altra magia ma quello del 2020 è un Natale più sentito.

Una improvvisa crisi mistica? Direi che posso tranquillamente scartare questa ipotesi, piuttosto oserei pensare a una presa di coscienza sul senso della vita.

Sono solo domande, per questo tipo di risposte credo ci voglia davvero molto lavoro, tanta meditazione e riflessione che in questo periodo mi riesce un tantino complicato.

Potrebbe essere che abbia imparato a capire quali sono le cose davvero importanti, quali atteggiamenti abbracciare e fare miei per vivere al meglio?

Come dice la mia amica romana “poesse”. E chi lo sa?

Mi piacciono persino i film sdolcinati d’amore che in questo periodo impazzano. Giuro che gli anni scorsi non li degnavo nemmeno di uno sguardo, e poi sforno torte di mele al profumo cannella a gogo. Eh niente quest’anno va così, ho idea che dovrò abituarmi a questa nuova versione di me, più romantica e pacata.

Fin che dura però, vietato lasciarsi abbindolare dal periodo che sotto a questo strato zuccheroso batte un cuore di guerriera che ha imparato si a essere più dolce ma mai servizievole.

Godetevi l’attimo perché appena passa questa nuvola tornerò quella di prima. O forse anche no. In fondo mi piace questa versione.

Come diceva l’altra mia amica di Pescara un sano mescolanza di rock&roll e eleganza che si alterna a seconda del momento.

Profumo di zenzero e cannella nell’aria ma anche un profumo nuovo. Quello della rinascita e della consapevolezza.

Sarò mica l’unica a sentire questi profumi vero?

Catia