Tutta colpa dell’Ossitocina!
Mi fa sentire uno zucchero filato col mio partner.

Cioè, non sono mai stata una che indulge in dolcezze e coccole. Me lo sono anche sentito rinfacciare in passato, quindi ho sempre dato per scontato di essere poco incline alle smancerie da fidanzatini.

Ma improvvisamente mi sento coccolosa e più tenera di un panetto di burro lasciato fuori dal frigo.
Sono diversa. Sparita quell’acida single di LaVanda!
E che sta succedendo?
Beh, intanto sono in coppia e questo cambia il mio punto di vista nelle cose  sentimentali.

Poi come sempre faccio in questi casi, mi sono analizzata (a forza di andare dallo psicologo qualcosa si impara) e mi sono documentata.
E ho scoperto che è colpa dell’Ossitocina.

Cioè, a dar retta a degli studi effettuati su diverse persone, sembra che quando si passa del tempo tra baci e coccole, il nostro organismo comincia a produrre Ossitocina e diverse altre sostanze che danno un senso di benessere a lungo termine.

Ma l’Ossitocina ha una forza maggiore delle altre sostanze: pare che dia assuefazione e più ne produciamo, più ne sentiamo il bisogno.
Mi chiedo se ci siano spacciatori di Ossitocina… Boh…

Certo che è bella la sensazione di volere altre coccole dal partner.
Il problema è che non sempre è possibile passare la giornata a coccolarsi, quindi  ecco arrivare la malinconia dovuta alla mancanza di Ossitocina, il senso di smarrimento e il desiderio di averne sempre di più.

Uff… Sempre complicazioni nella vita!
Ma questa è una bella complicazione.

Naturalmente questa è la faccenda dal punto di vista neurologico, poi c’è il punto di vista del cuore e dell’anima: stai bene con una persona e quindi ci vuoi stare insieme il più possibile.

Tutto questo, comunque, mi ha scombussolata parecchio.

Prima o poi vi racconterò di come sto cambiando, ma penso che in parte si veda anche da come scrivo.
Mi sa che l’Ossitocina ha colpito anche nelle cose di tutti i giorni.

Intanto che ci penso, mi verso un Prosecco e ci rifletto su.
Cincin
LaVanda