Stereotipi e falsi miti di noi ragazze in menopausa ne abbiamo?

Ragazze? Si si avete letto benissimo e non è certamente un caso che io abbia usato questo termine. Sarà che mi sento ancora l’energia di una trentenne anche se lo specchio dice altro ma mi rifiuto categoricamente di cadere nella trappola dei “non” e dei “ma che ti credi di fare alla tua età” con una bella serie di motivazioni.

Femminilità: meglio adesso che qualche anno fa grazie soprattutto alla consapevolezza. Dai parliamone e ammettiamolo in tutta sincerità che solo oggi sappiamo il vero significato di questa parola. Va bene, ci sta, ve lo concedo, l’esperienza ha sicuramente fatto la sua parte ma ciò non toglie che sia una verità sacrosanta e come tale non la voglio nemmeno discutere.

Saltato fuori anche il caratteraccio. Tutta colpa di tale Marte conoscete? Pare che costui domini il mio segno e qualcos’altro del mio cielo personale in più sono nata di martedì notoriamente il suo giorno e ho fatto l’en plein. Anzi l’ha fatto Marte perché è solo colpa sua e no di certo della menopausa.

Mi sarebbe piaciuto avere una dea femmina? Si, lo ammetto.Pazienza, sarà per la prossima vita e andiamo avanti con i falsi miti: umore ballerino, piedi gonfi, unghia incarnita e voglia di piangere.

Alè che bel mucchietto abbiamo fatto e sono stata buona perché per quelli legati alla sessualità ne ho una caterba che meritano un articolo a parte.

Io non so voi ma con i primi caldi i miei piedi si sono sempre gonfiati e di unghia incarnita, per mia fortuna, non ne ho memoria.

Voglia di piangere dal nervoso invece molto presente. Soprattutto prima che imparassi a fregarmene di certe persone e della loro linguaccia biforcuta.

Per quanto riguarda l’umore il mio è così dalla nascita, anzi direi che è una delle mie caratteristiche più evidenti con buona pace di chi mi frequenta.

Quindi stando a queste dicerie sarei in menopausa da sempre mentre insisto a dare la colpa al signor Marte di cui sopra. Ah si, ho anche avuto una passione per i capelli mogano che sembrerebbe essere un’altro falso mito, per fortuna poi mi è passata devo dire. Non mi stavano benissimo.

Un capitolo a parte poi lo merita l’argomento abbigliamento. Ora è mai possibile che per le donne over cinquanta con una taglia mediterranea ci siano soltanto abiti a sacchetto con la cinturina in vita? No perché uno degli ultimi giri di shopping che ho fatto mi veniva si da piangere ma dalla rabbia.

Solo robine striminzite o cose che manco mia nonna. Tra l’altro noi over cinquanta siamo tante possibile che le industrie di abbigliamento non l’abbiano ancora capito che non vogliamo nasconderci nelle palandrane ma nemmeno strizzarci e far fatica a respirare? Aggiungerei che non amo neppure quelle cose orientaleggianti ne tantomeno spendere una fortuna per vestirmi. Lo so sono fatta strana che ci posso fare?

Quindi tornando alla base di che stiamo parlando? Che tutto quello che “si dice” su di noi è falso e tendenzioso. Ah, e non provate nemmeno a pensare il contrario che vi vedo da dietro il mio ventaglio.

Le caldane. Quelle purtroppo non sono un tabù. Ci sono e basta. Per fortuna hanno inventato i ventagli. Qualcuno vi prende in giro per il ventaglio? Provassero anche loro e poi ne riparliamo.

Scherzo ovvio ma credo fermamente che la menopausa sia un traguardo importante da vivere in pieno con tutti gli annessi e i connessi come per tutto il resto e che dobbiamo fottercene di tutti gli stereotipi e dei falsi miti sulla menopausa.
Catia