Riparliamo di chat? Ebbene si.È un periodo casalingo, non succede molto e, tanto per fare, mi re iscrivo per l’ennesima volta ad un sito per chat ed incontri.

Nonostante l’abbia già fatto diverse volte, sono un po’ incerta su come compilare il profilo… Insomma è la parte che viene letta da chi va oltre alla prima foto, quindi bisogna scrivere cose interessanti.

Purtroppo tendo ad essere molto concisa e ne risultano un paio di frasette un po’ insulse. Pazienza, non posso entrare se non supero questo scoglio. Poi scriverò qualcosa di meglio. Pubblico la foto del profilo ed un paio di altre foto in cui sorrido, visto che il sorriso è il mio punto forte.

Fatto.

Ora posso guardare i profili degli uomini e mettere un like.

Ma succede come le altre volte. Sono un po’ selettiva, dopotutto il mio like non lo posso dare via come alla fiera dei pollici alzati.

Comincio ad escludere chi sembra più vecchio dell’età che dichiara. Penso che si tolga gli anni e quindi è vanitoso; oppure sembra più vecchio e quindi non si prende cura del suo aspetto.

Escludo anche quelli che mettono foto con i propri figli, perché cosa c’entrano i figli? Se sei così scemo da mettere una foto coi tuoi figli io non voglio avere a che fare con te.

Escludo quelli con le foto storte, perché se non sanno neanche girare una foto sul cellulare sono proprio dei tapini, o non gliene frega niente.

Escludo quelli che sembrano troppo giovani perché mi è già capitato che qualcuno metta più anni di quello che ha per accalappiare una milf o una perennial.

Escludo quelli che mettono come foto del profilo scatti con facce da ubriachi molesti. Ma si può mettere foto con in mano roba alcolica e facce ubriache?

No no, non fanno per me.

Escludo anche quelli troppo bellocci perché probabilmente hanno ritoccato le foto. Vanitosi come quelli che si tolgono gli anni.

Poi escludo quelli che mettono nomi di fantasia. Tipo “Dolcebastardo” oppure “Mazza72” o ancora “Dolcepiumone” oppure “Tappetino70”.

Insomma si capisce cosa vogliono e non mi piace quello che ostentano, oltre che non sono persone che possono interessarmi.

Ecco. Alla fine non resta nessuno. E quindi niente like. Ma possibile che sono così difficile? E poi chi sono io per giudicare in modo così superficiale? Nessuno. Ma il fatto è che in anni di siti di incontri ne ho viste troppe per fidarmi.

Ovviamente gli uomini su questi siti non sono schizzinoso come me, quindi cominciano a scrivermi e mettere like. Finalmente si chatta, così passiamo un po’ il tempo. Ma anche qui, in una settimana, ne ho lette di belle. Prima o poi ve le racconterò. Lasciatemi ridere ed indignarmi ancora un po’ e poi ne scrivo.

Mentre faccio passare le foto, mi verso un calice di Prosecco che ci sta sempre bene, e brindo alla mia singletudine. Se deve finire, che finisca bene, altrimenti meglio sola che male accompagnata.

Cincin
LaVanda